Il genocidio linguistico in atto

Il retaggio storico e folcloristico dell’antica cultura ai tempi di Scanderbeg

di Italo Elmo

Sappiamo che per cultura si intendono le sensazioni, i modi di pensare, l’esistenza che ognuno di noi vive e l’ambiente nel quale si instaurano relazioni con altre persone; la cultura è il “collante” dei legami umani.
Sappiamo anche che la cultura arbëreshe si esprime in una certa area o regione che include la sua geografia storica, attraverso la lingua, costumi e tradizioni locali, letteratura, norme comportamentali, sistema di valori ecc. Leggi di più / Diovasë më shumë

L’identità arbëreshe / 1

L’arbrisht, da oggetto di tutela e risorsa della legge 482/99, allo sviluppo della lingua letteraria albanese, dell’altra sponda… E io pago!…

Il caso di alcuni sportelli linguistici “di sta cippa!” e non solo.

di Italo Elmo

Assistiamo da più tempo ad un processo di infiltrazione forzata della lingua shqipe tra la popolazione arbëreshe.
Quattro gatti (perché, quattro sono!…) che decidono di far abbandonare per motivi utilitaristici, in favore della lingua shqipe, parlata in Albania e dintorni – (peraltro invasa da turchismi, francesismi, italianismi, e chi più ne ha, più ne metta!,) – parte dell’antico idioma degli albanesi in Italia, che si parla dai tempi di Giorgio Castriota Scanderbeg. Leggi di più / Diovasë më shumë

Tutta panna montata!

Giornalisti, un conflitto di interessi che continua!…

di Italo Elmo

“Non contare ogni giorno che passa per ciò che raccogli, ma contalo per ciò che semini”.
(Robert Louis Stevenson).

E’ risaputo che alcuni periodici scrivono sempre le stesse identiche cose, credendoci quel tanto che basta a mantenere lucido e risplendente lo specchio dei giochi mediatici. Ma il punto è che alla fin fine non ci sono notizie. Tutta panna montata, compresi gli inediti, più vecchi dell’ultimo anziano arbëresh. Leggi di più / Diovasë më shumë